Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata su Assegno di mantenimento per il coniuge

Estinzione definitiva del diritto all'assegno di mantenimento per il coniuge che conviva more uxorio

22 Febbraio 2019 | di Annarita Oliva

Cass. civ.

Assegno di mantenimento per il coniuge

La formazione di una famiglia di fatto da parte del coniuge separato determina la definitiva cessazione del diritto di quest'ultimo al riconoscimento di un assegno di mantenimento a carico dell'altro coniuge?

Leggi dopo

Tenore di vita goduto in costanza di matrimonio: archiviato anche nella separazione?

04 Giugno 2018 | di Roberta Vicini

Cass. civ.

Assegno di mantenimento per il coniuge

Il coniuge, inizialmente ritenuto avente diritto al mantenimento, che rifiuta successivamente delle proposte di lavoro, può legittimamente vedersi revocato l'assegno di mantenimento?

Leggi dopo

Per escludere l’assegno di mantenimento la capacità lavorativa del richiedente deve accertarsi in concreto

23 Febbraio 2018 | di Sabina Anna Rita Galluzzo

Cass. civ.

Assegno di mantenimento per il coniuge

Quali sono i requisiti necessari perché sorga il diritto all'assegno di mantenimento in sede di separazione e, in particolare, quale valenza attribuire alla capacità lavorativa del coniuge richiedente? Risponde la Cassazione con la sentenza in commento.

Leggi dopo

Nessun assegno per la moglie separata con una stabile relazione affettiva anche senza convivenza

14 Settembre 2017 | di Emanuela Ravot

Trib. La Spezia

Assegno di mantenimento per il coniuge

L'obbligo in capo al coniuge separato di corrispondere l'assegno di mantenimento in favore del coniuge beneficiario persiste anche nell'ipotesi in cui quest'ultimo abbia instaurato una solida relazione affettiva con un'altra persona, pur senza convivenza?

Leggi dopo

Tenore di vita e redditi di provenienza illecita

24 Luglio 2017 | di Marta Rovacchi

Trib. Milano

Assegno di mantenimento per il coniuge

Il punto centrale della pronuncia del Tribunale milanese in esame, consiste nella valutazione e nella considerazione ai fini decisori della eventuale disponibilità di entrate illecite...

Leggi dopo

Assegno di mantenimento: è ammissibile il giuramento decisorio?

22 Giugno 2017 | di Barbara Molaschi

Trib. Palermo

Assegno di mantenimento per il coniuge

È ammissibile il giuramento decisorio deferito allo scopo di dimostrare l'effettiva consistenza delle risorse economiche dei coniugi nell'alveo di un giudizio di separazione o di divorzio?

Leggi dopo

Separazione personale dei coniugi: come si calcola l'assegno di mantenimento?

10 Aprile 2017 | di Cristina Ravera

Cass. civ.

Assegno di mantenimento per il coniuge

In tema di separazione personale dei coniugi come devono essere valutate le condizioni economiche delle parti ai fini della determinazione del quantum dell'assegno di mantenimento spettante a uno di essi? E' necessario un accertamento dei redditi dei coniugi nel loro esatto ammontare o è sufficiente una ricostruzione delle complessive situazioni patrimoniali e reddituali di ciascuno di essi?

Leggi dopo

Redditi illeciti e determinazione dell’assegno di mantenimento

16 Marzo 2017 | di Bruno De Filippis

Trib. Milano

Assegno di mantenimento per il coniuge

Le questioni affrontate dal Tribunale milanese riguardano i comportamenti che possono dar luogo ad addebito, la valutazione della loro rilevanza causale e, sotto il profilo economico, quali redditi, nell’eventualità di concorso di fonti lecite e non, debbano essere presi in considerazione ai fini della determinazione del tenore di vita goduto in costanza di matrimonio.

Leggi dopo

Se il marito paga il mutuo della casa coniugale si può ridurre l'assegno di mantenimento

11 Ottobre 2016 | di Patrizia Lissoni

Cass. civ.

Assegno di mantenimento per il coniuge

La Corte di Cassazione si è pronunciata in merito alla quantificazione dell'assegno di mantenimento in ragione non solo dei redditi dei coniugi ma altresì degli esborsi da questi subiti.

Leggi dopo

La riduzione dell'assegno di mantenimento non determina il diritto alla ripetibilità delle somme già corrisposte

21 Giugno 2016 | di Angela Maria Spalazzi Caproni

Cass. civ.

Assegno di mantenimento per il coniuge

In tema di separazione personale, la riduzione dell'assegno di mantenimento del coniuge non implica la ripetibilità delle maggiori somme corrisposte sulla base di provvedimenti non definitivi quando il relativo ammontare lasci presumere che siano comunque state utilizzate per il suo sostentamento, non avendo il beneficiario obbligo di accantonamento in previsione della possibile revisione.

Leggi dopo

Pagine