Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata su Amministrazione di sostegno

Conflitto tra parenti: all'amministratore di sostegno le decisioni in materia sanitaria

02 Gennaio 2018 | di Luca Dell'Osta

Trib. Bologna

Trib. Bologna, sez. I, 31 maggio 2017.pdf

Amministrazione di sostegno

Si può provvedere alla nomina di un amministratore di sostegno se il soggetto non è in grado di prestare consapevolmente il proprio consenso a determinati trattamenti sanitari?

Leggi dopo

L'inerzia dell'amministratore di sostegno assume valenza penale

18 Maggio 2017 | di Chiara Langè, Francesco Rubino

Cass.

Amministrazione di sostegno

L'amministratore di sostegno che non deposita il rendiconto di gestione commette il reato di rifiuto di atti d'ufficio ex art. 328, comma 1, c.p..

Leggi dopo

Nomina di due co-amministratori di sostegno per assicurare la bigenitorialità

06 Maggio 2016 | di Rita Rossi

Trib. Genova

Amministrazione di sostegno

Possono essere nominati co-amministratori di sostegno di un giovane disabile entrambi i genitori quando il reciproco legame affettivo sia tale che l'esclusione di una delle figure parentali dal rapporto diretto con il beneficiario potrebbe essere pregiudizievole per quest'ultimo.

Leggi dopo

Amministrazione di sostegno e intervento di terzi: la nomina è sempre necessaria?

01 Aprile 2016 | di Roberto Masoni

Trib. Vercelli

Amministrazione di sostegno

Non va nominato l'amministratore di sostegno a beneficio di persona disabile che sia in grado di esercitare con pienezza i propri diritti laddove la stessa fruisca del proficuo aiuto da parte di terze persone.

Leggi dopo

L’esistenza di un cospicuo patrimonio ereditario non legittima la dichiarazione di interdizione del soggetto affetto da disabilità

29 Gennaio 2016 | di Ilaria Mazzei

Cass. civ.

Amministrazione di sostegno

L’ambito di applicazione dei due istituti dell’interdizione e dell’amministrazione di sostegno deve essere individuato avendo riguardo non già al diverso grado d’infermità o d’impossibilità di attendere ai propri interessi del soggetto carente di autonomia, in ipotesi più intenso per l’interdizione, ma alla maggiore idoneità dell’amministrazione di sostegno ad adeguarsi alle esigenze di detto soggetto in relazione alla sua flessibilità e alla maggiore agilità della relativa procedura applicativa.

Leggi dopo

Il Giudice tutelare può privare il beneficiario di amministrazione di sostegno della capacità di testare

14 Dicembre 2015 | di Laura Maria Pietrasanta

Trib. Vercelli

Amministrazione di sostegno

Il Giudice tutelare chiamato a decidere se il beneficiario di amministrazione di sostegno sia in grado di negoziare testamento oppure non lo sia, dovrà far riferimento alle disposizioni che disciplinano l’attività notarile di raccolta degli atti nonché a tutte le norme che disciplinano l’invalidità del testamento.

Leggi dopo

Il beneficiario di amministrazione di sostegno conserva il diritto di chiedere la separazione dal coniuge

19 Ottobre 2015 | di Cristina Ravera

Trib. Milano

Amministrazione di sostegno

Il beneficiario di amministrazione di sostegno conserva il diritto di separarsi. La competenza funzionale ed esclusiva per la decisione in ordine alla designazione o meno di un curatore speciale al beneficiario che intende proporre la domanda di separazione (o di divorzio) compete al Giudice Tutelare..

Leggi dopo

Amministrazione di sostegno e impugnazione dei provvedimenti emessi dal Giudice Tutelare

04 Settembre 2015 | di Laura Maria Pietrasanta

App. Bologna

Amministrazione di sostegno

La maggior parte della giurisprudenza di questi ultimi anni – tra cui la sentenza in commento - ha affermato che, dal combinato disposto degli artt. 720-bis e 739 c.p.c., deriva che il reclamo in Corte di Appello si riferisce solamente a quei provvedimenti del Giudice Tutelare che determinano l’apertura o la chiusura dell’amministrazione di sostegno - provvedimento decisorio -.

Leggi dopo