Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata su Affidamento condiviso

Percorsi psicoterapeutici individuali e di coppia per la tutela del minore: limiti costituzionali

31 Dicembre 2019 | di Marina Pavone

Cass. civ.

Affidamento condiviso

In tema di affidamento di figli minori, la prescrizione ai genitori di intraprendere un percorso psicoterapeutico individuale e un percorso di sostegno alla genitorialità da seguire insieme comporta comunque, anche se non ritenuta vincolante, un condizionamento per cui è in contrasto con gli artt. 13 e 32 comma 2 della Costituzione.

Leggi dopo

La permanenza alternata e paritaria del minore presso ciascun genitore è sempre la soluzione preferibile?

08 Novembre 2019 | di Rosa Muscio

Trib. Catanzaro

Affidamento condiviso

La pronunzia in esame, affronta la questione del c.d. collocamento alternato e paritario dei figli e del loro mantenimento diretto, disposti entrambi sulla base delle norme vigenti, perché entrambi rispondenti all'interesse del minore nella fattispecie concreta.

Leggi dopo

Bigenitorialità: il giudizio prognostico del giudice

23 Ottobre 2019 | di Francesco Pisano

Cass. civ.

Affidamento condiviso

Il principio di bigenitorialità è da intendersi quale presenza comune dei genitori nella vita del figlio. L'eventuale adozione di provvedimenti restrittivi nei confronti di un genitore si può giustificare soltanto in caso di...

Leggi dopo

Bigenitorialità e rifiuto del minore alla frequentazione del genitore non collocatario

19 Luglio 2019 | di Michol Fiorendi

Cass. civ.

Affidamento condiviso

La natura incoercibile dei rapporti affettivi implica che non si può obbligare la figlia minore sedicenne a frequentare il padre, se la stessa dimostra una chiara avversione ad avere con il padre un rapporto continuativo.

Leggi dopo

Affidamento condiviso del minore in caso di residenza all'estero di un genitore

02 Luglio 2019 | di Marina Pavone

Cass. civ.

Affidamento condiviso

L'affidamento condiviso non può ragionevolmente ritenersi precluso dalla distanza tra le residenze dei due genitori, potendo tale circostanza incidere solo sui tempi e sulle modalità di gestione del minore presso ciascuno di essi.

Leggi dopo

Collocamento paritario dei figli: innovazione o illusione?

03 Maggio 2019 | di Martina Botton

Trib. Roma

Affidamento condiviso

Il collocamento della figlia minore presso entrambi i genitori, in modo paritetico, rispetta il principio della bigenitorialità e tiene conto in via prioritaria delle esigenze della figlia.

Leggi dopo

Affido condiviso con poteri decisionali a un solo genitore e collocamento alternato: quando il minore dice sì

09 Gennaio 2019 | di Cristina Ravera

Trib. Firenze

Affidamento condiviso

Come deve essere declinata la responsabilità genitoriale in presenza di una situazione di conflittualità fra i genitori nell'assunzione delle decisioni di maggiore interesse per il minore e nel caso in cui uno dei due genitori ostacoli sia la somministrazione delle cure mediche al figlio che il rapporto con l'altro genitore?

Leggi dopo

L'affidamento condiviso è compatibile anche con forti limiti alla relazione del figlio col genitore non collocatario

31 Dicembre 2018 | di Francesco Pisano

Cass. civ.

Affidamento condiviso

Il dato normativo sulla disciplina dell'affidamento condiviso è che il giudice determina i tempi e le modalità della presenza dei figli presso ciascun genitore; ma nella consolidata interpretazione giurisprudenziale della norma la cornice giuridica dell'affidamento condiviso non esclude che il minore sia collocato presso uno dei genitori e che sia stabilito uno specifico regime di visita con l'altro.

Leggi dopo

L'affidamento alternato: una scelta da compiere (solo) alla luce del concreto interesse dei minori

01 Ottobre 2018 | di Francesca King

Trib. Parma

Affidamento condiviso

L'affidamento alternato di un minore – inteso come suddivisione paritetica tra i genitori sia dei tempi di frequentazione sia delle responsabilità educative – quando non vi è un accordo tra i genitori, corrisponde all'interesse del minore? Quali sono i criteri in base ai quali deve compiersi questa valutazione?

Leggi dopo

L'interesse del minore prevale sul diritto del genitore a trasmettere al figlio il proprio credo religioso

14 Settembre 2018 | di Luca Dell'Osta

Cass. civ.

Affidamento condiviso

Nel determinare le modalità di affidamento dei figli, il criterio fondamentale cui deve attenersi il giudice è quello del superiore interesse del minore, che prevale sul diritto del genitore di comunicare al figlio il proprio credo religioso se quest'ultimo ne compromette la salute fisica.

Leggi dopo

Pagine