Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata su Successione testamentaria

Impugnazione del testamento per incapacità di intendere e di volere del testatore

01 Luglio 2019 | di Barbara D'Amato

Cass. civ.

Successione testamentaria

In assenza di una pronuncia di interdizione, la grave malattia psichica da cui risulti essere stato affetto il testatore non è di per sé sola sufficiente ad inficiare la validità del testamento ai sensi dell'art. 591, comma 2, n. 3, c.c.

Leggi dopo

Successione ereditaria: sharia e diritto civile a confronto

03 Giugno 2019 | di Paolo Bruno

Corte EDU

Successione testamentaria

Non si può negare ad un cittadino greco di fede musulmana il diritto di testare secondo i principi del codice civile greco, imponendo l'applicazione della sharia.

Leggi dopo

La pubblicazione del testamento non comporta accettazione tacita dell'eredità

27 Maggio 2019 | di Nelson Alberto Cimmino

Cass. civ.

Successione testamentaria

Ai fini dell'accettazione tacita dell'eredità, sono privi di rilevanza tutti quegli atti che, per natura e finalità, non sono idonei ad esprimere in modo certo l'intenzione univoca di assunzione della qualità di erede.

Leggi dopo

Azione di indegnità: la prescrizione non decorre dall'apertura della successione

28 Agosto 2017 | di Nelson Alberto Cimmino

Cass. civ.

Successione testamentaria

La Corte di Cassazione si occupa della questione riguardante la decorrenza del termine decennale di prescrizione dell'azione volta alla dichiarazione di indegnità di taluno dei chiamati all'eredità.

Leggi dopo

Il legittimario può esperire l’azione di divisione solo se accolta prima quella di riduzione

01 Agosto 2017 | di Livia Di Cola

Cass. civ.

Successione testamentaria

Il legittimario, che sostenga di essere stato leso nei suoi diritti, deve domandare, anzitutto, la riduzione delle disposizioni testamentarie o delle donazioni lesive della legittima e, in subordine, la divisione.

Leggi dopo

Il testamento olografo privo di data certa è annullabile

24 Novembre 2016 | di Francesco Scarfò

Cass. civ.

Successione testamentaria

La Corte di Cassazione, basandosi su un'interpretazione letterale degli artt. 602 e 606 c.c., precisa che la mancanza della data nel testamento olografo è causa di annullabilità dello stesso. Da tali norme deriva, infatti, che il testamento in tutte le sue forme è un negozio solenne con carattere formale, ossia a forma vincolata e che il requisito della forma sia previsto dalla legge ad substantiam.

Leggi dopo

Validità del testamento contenente solo il riconoscimento del figlio non matrimoniale

25 Ottobre 2016 | di Vera Tagliaferri

Cass. civ.

Successione testamentaria

L'atto contenente disposizioni di carattere esclusivamente non patrimoniale può essere qualificato testamento purché di questo abbia contenuto, forma e funzione.

Leggi dopo

La dichiarazione di successione non veritiera integra il reato di falso ideologico

08 Giugno 2016 | di Chiara Antola

Successione testamentaria

La sentenza in oggetto ha il merito di concorrere alla definizione della fisionomia del reato di cui all'art. 483 c.p. tanto sotto il profilo dell'elemento...

Leggi dopo

Contestazione dell'autenticità del testamento olografo senza querela di falso

22 Gennaio 2016 | di Nelson Alberto Cimmino

Cass. civ.

Successione testamentaria

Per far valere il difetto di veridicità di un testamento olografo è sufficiente il disconoscimento o è necessaria la querela di falso? La Cassazione a Sezioni Unite si pronuncia sulla questione superando i due contrapposti orientamenti e optando per una terza via.

Leggi dopo