Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Il principio di proporzionalità nella quantificazione dell'assegno di mantenimento in favore dei figli

27 Novembre 2020 | di Marina Pavone

Cass. civ.

Assegno di mantenimento per i figli

La quantificazione dell'assegno di mantenimento per il figlio, a carico del genitore non collocatario, non può prescindere da una valutazione comparata dei redditi di entrambi i genitori, nell'ambito di un'analisi...

Leggi dopo

La rilevanza dei fatti sopravvenuti in corso di causa: onere della prova e pronuncia sui medesimi nei giudizi di separazione e divorzio

26 Novembre 2020 | di Nicolò Merola

Cass. civ.

Separazione giudiziale: procedimento e impugnazioni

La domanda proposta in corso di causa e fondata su un fatto sopravvenuto in pendenza di quel procedimento non dovrà essere valutata allorché sia inibita ogni possibilità di interlocuzione alla controparte.

Leggi dopo

Morto il legatario di usufrutto, la facoltà di rinunziarvi si trasmette al suo erede

25 Novembre 2020 | di Nelson Alberto Cimmino

Cass. civ.

Successione testamentaria

Se il legato in sostituzione di legittima ha ad oggetto il diritto di usufrutto ed il legatario muore prima di averlo accettato, la facoltà di rinunziarvi si trasmette al suo erede?

Leggi dopo

Il giudice del luogo di residenza abituale del minore è competente a decidere sulla modifica delle condizioni di divorzio per il suo affidamento e mantenimento

24 Novembre 2020 | di Caterina Costabile

Cass. civ.

Modifica delle condizioni della separazione e del divorzio

La questione esaminata dalla Cassazione afferisce alla individuazione del giudice territorialmente competente a decidere sulla domanda di revisione delle condizioni di affidamento e mantenimento dei figli minori a seguito della cessazione degli effetti civili del matrimonio.

Leggi dopo

Assegno divorzile: la funzione assistenziale è prevalente?

23 Novembre 2020 | di Valeria Mazzotta

Cass. civ.

Assegno divorzile e una tantum

Le questioni affrontate sono due, la prima è se, l'assegno divorzile si possa fondare anche solo sul criterio assistenziale, anche senza alcuna indagine sulla riconducibilità del divario al sacrificio sopportato per avere rinunciato, in funzione della contribuzione ai bisogni della famiglia, alla propria realizzazione professionale. La seconda attiene l'onere probatorio, caratterizzato in materia di assegno divorzile, da frequente ricorso a tre principi: non contestazione, utilizzo dei fatti notori e delle cd. presunzioni.

Leggi dopo

La validità dei testamenti simultanei alla luce degli articoli 589 c.c. e 458 c.c.

20 Novembre 2020 | di Barbara D'Amato

Cass. civ.

Successione testamentaria

La questione affrontata dalla Suprema Corte attiene alla validità dei testamenti simultanei...

Leggi dopo

Collazione e valore della donazione con riserva di usufrutto

19 Novembre 2020 | di Gabriele Mercanti

Cass. civ.

Donazione e animus donandi

Qualora il donante abbia donato la nuda proprietà di un bene, riservandosi l'usufrutto per sè e per il coniuge, vita natural durante e con reciproco diritto di accrescimento...

Leggi dopo

Il padre che consapevolmente omette di riconoscere il figlio è tenuto, una volta instaurato il rapporto di filiazione, a risarcire il danno endofamiliare

17 Novembre 2020 | di Giulio Montalcini

Trib. Roma

Risarcimento del danno endofamiliare

Il padre che consapevolmente omette di riconoscere il figlio è tenuto, una volta instaurato il rapporto di filiazione, a risarcire il danno endofamiliare provocato al figlio e alla madre che da sola lo ha cresciuto

Leggi dopo

L'affidamento condiviso del minore non significa simmetrica ripartizione dei tempi di permanenza

13 Novembre 2020 | di Elisa Pradella

Cass. civ.

Diritto di visita

La riflessione cui richiama l'ordinanza de quo è il delicato rapporto tra affidamento condiviso della prole ad entrambi i genitori ed i tempi di permanenza dei figli da stabilirsi presso ciascuno, in caso di disaccordo.

Leggi dopo

Il riparto di competenze tra T.o. e T.m sulle domande economiche: una questione irrisolta

11 Novembre 2020 | di Alessandro Simeone

Trib. Pavia

Figli nati fuori dal matrimonio: procedimento e competenza

Il Tribunale di Pavia, con la pronunzia in questione affronta il problema del riparto delle competenze tra Tribunale ordinario e Tribunale per i minorenni, con riferimento a una questione (quella dell'assegno perequativo) che...

Leggi dopo

Pagine