Focus

Focus

Il legislatore e la giurisprudenza alle prese con nuove forme di genitorialità

23 Marzo 2017 | di Valeria Montaruli

Adozione di minore di età

L'art. 1, comma 20, legge 20 maggio 2016, n. 76 nell'escludere la possibilità di applicare alle unioni civili la l. n. 184/1983, ha previsto una clausola di salvezza secondo cui «resta fermo quanto previsto e consentito in materia di adozione dalle norme vigenti». Essa è stata interpretata nel senso di demandare al diritto vivente la regolamentazione di ogni questione relativa ai rapporti di filiazione con riferimento alle coppie formate da persone dello stesso sesso.

Leggi dopo

Riflessi penali della surrogazione di maternità effettuata all'estero

15 Marzo 2017 | di Giuseppe Marra

Maternità surrogata

La permanenza del divieto penale di pratiche di surrogazione di maternità ha spinto molte coppie a cercare di aggirare la legge italiana recandosi in quei Paesi dove tale pratica è invece consentita, per poi chiedere la trascrizione nei registri dello Stato Civile italiano dell'atto di nascita formatosi all'estero, secondo la legge della Stato ove è avvenuta la procreazione, in cui i soggetti committenti risultano gli unici genitori. Di seguito si analizzano i riflessi penali di siffatte condotte, anche alla luce della giurisprudenza di legittimità ancora oscillante.

Leggi dopo

La soluzione del conflitto genitoriale quando la lite riguarda residenza, scuola e formazione religiosa del minore

08 Marzo 2017 | di Francesca Picardi

Responsabilità genitoriale: risoluzione delle controversie

Le questioni di maggiore interesse per il minore devono essere assunte di comune accordo dai genitori, nonostante la crisi familiare, ed in caso di disaccordo la decisione è rimessa all'autorità giudiziaria. L'articolo offre una ricognizione critica dei criteri elaborati e delle concrete soluzioni adottate dalla giurisprudenza relativamente ad alcune delle più significative controversie e, cioè, quelle relative alla residenza del minore, alla scelta dell'istituto scolastico a cui iscriverlo ed al suo orientamento religioso.

Leggi dopo

Stalking “condominiale” nei confronti di una coppia omosessuale. La pronuncia del Tribunale di Torino

01 Marzo 2017 | di Giacomo Ferrando

Stalking

La sentenza del Tribunale torinese si sofferma su una particolare forma di stalking, quella posta in essere nei confronti di una coppia di persone omosessuali; l'arresto ribadisce i percorsi ermeneutici della Corte della legittimità in subiecta materia soffermandosi in particolar modo sulla valutazione della prova testimoniale in questa tipologia di procedimenti.

Leggi dopo

Il nuovo ruolo dell’avvocato nel diritto di famiglia

27 Febbraio 2017 | di Laura Hoesch

Negoziazione assistita

Attraverso l’analisi delle nuove norme e dei nuovi istituti che sono stati introdotti nel nostro ordinamento negli ultimi anni, l’Autrice indaga sul ruolo che gli avvocati dovrebbero assumere nel diverso contesto così creatosi, interrogandosi sulla preparazione, non tecnica ma più profondamente culturale, e sull’approccio della classe forense, chiamata a svolgere un ruolo differente da quello classico.

Leggi dopo

Con i decreti attuativi si delineano alcuni contorni penalistici delle Unioni civili

20 Febbraio 2017 | di Elena Emma Piccatti

Unioni civili: forma, diritti e doveri

A seguito della l. 20 maggio 2016 n. 76, che in particolare ha istituito l'unione civile tra persone dello stesso sesso quale specifica formazione sociale ai sensi degli artt. 2 e 3 Cost., il Governo ha emanato il d. lgs. 19 gennaio 2017, n. 6 «Modificazioni ed integrazioni normative in materia penale per il necessario coordinamento con la disciplina delle unioni civili, ai sensi dell’art. 1, comma 28, lettera c), della legge 20 maggio 2016, n. 76». L’Auotre propone una riflessione sulla conformità alla Costituzione dell'intervento normativo del legislatore delegato e sull'incisività delle modifiche operate con il decreto legislativo in commento.

Leggi dopo

Il matrimonio contratto all’estero fra persone dello stesso sesso

13 Febbraio 2017 | di Vera Tagliaferri

Matrimonio celebrato all’estero

L’approvazione dei tre decreti legislativi, entrati in vigore l'11 febbraio 2017 completa la disciplina delle unioni civili. Il Governo ha ottenuto il parere favorevole delle competenti commissioni parlamentari adempiendo così alla delega affidatagli dall'art.1, comma 28, l. n. 76/2016. In particolare, il d.lgs. n. 7/2017, dedicato alle norme di diritto internazionale privato, fa chiarezza sulla sorte dei matrimoni conclusi all’estero fra cittadini italiani dello stesso sesso e statuisce che essi debbano essere trascritti nel registro delle unioni civili, delle quali produrranno gli effetti.

Leggi dopo

La nuova regolamentazione per la costituzione delle Unioni civili dopo l'approvazione dei decreti legislativi delegati

06 Febbraio 2017 | di Luca Tavani

Unioni civili: forma, diritti e doveri

Con l'approvazione dei tre decreti legislativi, che entreranno in vigore il prossimo 11 febbraio 2017, si completa il quadro normativo relativo alle unioni civili introdotte nel nostro ordinamento dalla l. 20 maggio 2016, n. 76. Superata la fase transitoria affidata al d.P.C.M.23 luglio 2016, con le integrazioni apportate al d.P.R. 3 novembre 2000, n. 396 dal d.lgs. n. 5/2017 vengono ridefinite le modalità per la costituzione di un'unione civile risolvendo anche alcune difficoltà che il mancato pieno collocamento delle unioni nell'alveo delle disposizioni del codice civile aveva evidenziato rispetto all'istituto matrimoniale.

Leggi dopo

Le Unioni civili nel diritto internazionale privato

30 Gennaio 2017 | di Alberto Figone

Unioni civili: forma, diritti e doveri

In ottemperanza alla delega prevista dalla l. n. 76/2016 è stato emanato, insieme ad altri due, il d.lgs. 19 gennaio 2017, n. 7 con lo scopo di riordinare i principi di diritto internazionale privato, di cui alla l. n. 218/1995, con la nuova disciplina sulle unioni civili. Di seguito si offre una prima lettura delle nuove disposizioni introdotte nella citata l. n. 218/1995.

Leggi dopo

Ci separiamo. E il cane?

20 Gennaio 2017 | di Cinzia Calabrese

Separazione giudiziale: procedimento e impugnazioni

Sempre più frequentemente, uno dei motivi di litigio delle coppie, coniugate o meno, che si sciolgono è costituito dalla ripartizione dei diritti e dei doveri di accudimento degli animali da compagnia. L'assenza di una normativa specifica e l'insufficienza del richiamo alle categorie di diritto comune della proprietà e possesso, porta l'operatore del diritto a ricercare soluzioni differenti per risolvere fattispecie complesse.

Leggi dopo

Pagine