Notaio
Focus Focus

Opponibilità delle convenzioni matrimoniali e possibile coordinamento tra la trascrizione nei registri immobiliari e l’annotazione a margine dell’atto di matrimonio

15 Maggio 2015 | di Nelson Alberto Cimmino

Convenzioni matrimoniali

In tema di opponibilità delle convenzioni matrimoniali il problema centrale è rappresentato dal coordinamento fra la trascrizione nei registri immobiliari (art. 2647 c.c.) e l’annotazione a margine dell’atto di matrimonio (art. 162 c.c.). La giurisprudenza ritiene costantemente e con indirizzo pressoché unanime che l’annotazione di cui all’art. 162 comma 4 c.c. (norma speciale) sia l’unica forma di pubblicità idonea ad assicurare l’opponibilità della convenzione matrimoniale ai terzi, mentre la trascrizione di cui all’art. 2647 c.c. (norma generale) ha funzione di mera pubblicità-notizia. Punti di vista discordanti si riscontrano, invece, in dottrina.

Leggi dopo
News News

Procura generale per convenzioni matrimoniali: se in dottrina manca un orientamento unitario la procura non è contraria all’ordine pubblico e il notaio non è sanzionabile

11 Maggio 2015 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Convenzioni matrimoniali

In assenza di un orientamento giurisprudenziale e dottrinale univoco, non possono essere considerate contrarie all’ordine pubblico le due procure generali attribuite dai coniugi per atto di notaio aventi ad oggetto la facoltà di stipulare una qualsiasi convenzione matrimoniale, a discrezione del procuratore.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Trust auto dichiarato, fondo patrimoniale e imposte indirette

08 Maggio 2015 | di Vera Tagliaferri

Cass. civ.

Trust di protezione del patrimonio familiare

L'atto denominato trust, funzionale, quoad effectum, all'applicazione di un regolamento equiparabile ad un fondo patrimoniale, va qualificato ai fini tributari come atto costitutivo di vincolo di destinazione

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Separazione senza addebito e (mancato) riconoscimento dei diritti successori di abitazione e uso

09 Aprile 2015 | di Corrado De Rosa

Cass. civ.

Diritti di uso e abitazione

I diritti d'abitazione della casa adibita a residenza familiare e d'uso dei beni che la corredano, avendo ad oggetto l'immobile in concreto adibito a residenza familiare dai coniugi, non spettano al coniuge separato senza addebito

Leggi dopo

Pagine