Multimedia

Affidamento condiviso ed esclusivo nei procedimenti di separazione e divorzio

03 Settembre 2015 | Affidamento condiviso
Facebook LinkedIn Twitter

L’istituto dell’affidamento condiviso si inserisce nel solco di quelle riforme legislative che, a partire dalla l. 8 febbraio 2006 n. 54, hanno "rimodellato" il nucleo familiare in virtù di un modello "figlio-centrico" espressione del concetto di responsabilità genitoriale che sostituisce il vecchio istituto della potestà genitoriale. 
Viene, così, ad affermarsi il c.d. principio della "bigenitorialità" quale diritto soggettivo del minore a mantenere rapporti affettivi con entrambi i genitori e che sancisce il passaggio alla regola dell’affidamento condiviso.
Nonostante il chiaro intento del legislatore sopra descritto, la definizione dell’istituto è a tutt’oggi lacunosa e tutt’altro che esauriente. La giurisprudenza è al riguardo ricca di casistica, con particolare riguardo a determinate situazioni che dall’autorità giudiziaria vengono affrontate in modo diversificato.

Leggi dopo