Bussola

Stato civile

Sommario

Inquadramento | I registri | Le convivenze di fatto e i contratti di convivenza | Disposizioni di carattere generale | Traduzione e legalizzazione degli atti formati all'estero | Rettifiche e correzioni | Annotazioni | La certificazione |

 

Lo Stato civile è una funzione, di competenza statale ma affidata per la gestione ai Comuni, che ha lo scopo di registrare gli eventi che incidono sullo status dei cittadini italiani (residenti in Italia o anche fuori dal territorio nazionale) e dei cittadini stranieri (questi ultimi solo relativamente ai fatti avvenuti sul territorio italiano). La reggenza dell'Ufficio è primariamente assegnata - nella sua qualità di Ufficiale di governo riconosciutagli dall'art. 50 d.lgs. n. 267/2000 - al Sindaco, il quale può delegare le funzioni innanzitutto a dipendenti che abbiano conseguito l'abilitazione alle funzioni e risultino iscritti nell'elenco pubblico gestito dal Ministero dell'Interno.   In evidenza Art. 1, d.P.R. n. 396/2000 1. Ogni comune ha un Ufficio dello Stato civile. 2. Il sindaco, quale ufficiale del Governo, o chi lo sostituisce a norma di legge, è Ufficiale dello Stato civile.

Leggi dopo