Bussola

Separazione dei beni

Sommario

Inquadramento | Oggetto | Capacità | La costituzione pattizia del regime. Forma e pubblicità | La costituzione automatica del regime. Forma e pubblicità | Estinzione del regime di separazione | Casistica |

 

Il regime patrimoniale della famiglia, in mancanza di diversa convenzione, è costituito dalla comunione dei beni. L’art. 159 c.c., infatti, indica la comunione dei beni come il regime ordinario che vige tra i coniugi al momento del matrimonio in assenza di dichiarazione degli stessi; tale regime può essere derogato o integrato da convenzioni matrimoniali, stipulate in ogni tempo, costitutive di fondo patrimoniale, di comunioni convenzionali o di separazione dei beni. La separazione dei beni, perciò, non è un regime automatico ed è necessaria, per la sua costituzione, una manifestazione espressa di volontà di entrambi i coniugi, che può avvenire in ogni tempo: prima del matrimonio, durante lo stesso o anche successivamente. Tale regime, però, può instaurarsi anche giudizialmente, a seguito di una sentenza del Tribunale con cui viene sciolta la comunione dei beni, ovvero in seguito alla richiesta di uno dei coniugi, in caso di inabilitazione dell’altro coniuge, di cattiva amministrazione dei beni in comunione, o quando la cattiva gestione degli affari mette in pericolo gli interessi dell’altro coniuge, o della famiglia e i suoi beni. Il regime di separazione dei beni può anche instaurarsi automaticamente in seguito a determinate circostanze ben individuate dalla legge, come la s...

Leggi dopo