Bussola

Rettificazione di sesso

Sommario

Inquadramento | Il genere sessuale | Identità della persona e caratteri sessuali | La tenuta operativa del vincolo coniugale | La legge sulla “Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze” | Diffusione di dati sul cambiamento di sesso e responsabilità civile. Approcci applicativi |

 

L’ordinamento riconnette alla nascita di un individuo una serie di conseguenze giuridiche. Per la sua identificazione sono necessarie le dichiarazioni rese all’ufficiale di stato civile da parte dei soggetti annoverati  dalla legge (art. 30 d.P.R. 3 novembre 2000, n. 396), oltre che l’attestazione di avvenuta nascita. Quest’ultima enuclea le generalità del nato e quindi anche il sesso («sesso anagrafico»), come determinato dall’esame morfologico dei suoi organi genitali. L’equazione sesso anagrafico-sesso biologico - che caratterizza il nostro ordinamento giuridico - presuppone che il primo rispecchi fedelmente le componenti sessuali del titolare, sebbene nella realtà tale coincidenza non sempre sussiste. Accade, non di rado, che le molteplici componenti della sessualità umana (genetica, fenotipica, endocrinica, psicologica, culturale e sociale) entrino in rotta di collisione. L’emergere nel corso della vita di tendenze comportamentali e psichiche, caratterizzanti un sesso diverso da quello propriamente anagrafico, sollecita la definizione del problema di una nuova qualificazione giuridica. Il giurista è, dunque, chiamato ad indagare la recettività nel diritto di istanze sottaciute per lungo tempo e, di conseguenza, ad interrogarsi sui loro fondamenti; problematiche poste già ...

Leggi dopo