Bussola

Liberalità indirette

Sommario

Inquadramento | Criteri di individuazione delle liberalità non donative | L'utilizzo dello schermo societario… | …e delle aziende | Le liberalità risultanti dal medesimo titolo | L'efficacia recuperatoria dell'azione di riduzione | La prognosi di sopravvivenza della propensione verso le liberalità indirette | Casistica |

 

Si parla di donazione atipica o indiretta in relazione a qualsiasi liberalità attuata attraverso uno strumento giuridico caratterizzato da uno scopo diverso, avendosi cura di precisare che la causa è la medesima della donazione diretta (Cass. civ. 13 maggio 1980, n. 3147). L'ambizione di costruire una teoria generale delle liberalità paga il prezzo di una esasperata oggettivazione, che si traduce nel valutare l'obiettivo arricchimento del beneficiario con conseguente dissoluzione della rilevanza dello spirito di liberalità, ossia della platea di cause che concorrono a spiegare l'attribuzione (Roppo V., Il contratto, Milano, 2001, 437 ss.).    In evidenza Le liberalità indirette sono donazioni poste in essere attraverso un diverso negozio oneroso che produce, oltre all'effetto suo tipico, anche quello della liberalità, avvantaggiando in via riflessa il beneficiario   Ne deriva la grave conseguenza circa l'amputazione della considerazione dell'atto di autonomia privata e l'assottigliarsi della fattispecie dell'art. 809 c.c.: è, dunque, preferibile una paziente ricognizione delle diverse ragioni in cui si possono manifestare gli atti di liberalità e le figure riconducibili a questo spirito.

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento

Giurisprudenza sovranazionale

Giurisprudenza sovranazionale

Su Donazione e circolazione di beni immobili donati

Vedi tutti »