Bussola

Inabilitazione e interdizione

Sommario

Inquadramento | L'interdizione | Presupposti sostanziali | L'inabilitazione | Profili processuali | Revoca dell'interdizione e dell'inabilitazione | Rapporti tra interdizione e amministrazione di sostegno | L'orientamento minoritario | Casistica |

 

Nel panorama delle misure di protezione delle soggettività deboli, gli strumenti tradizionalmente previsti dal legislatore sono quelli dell'interdizione e dell'inabilitazione. Con la l. n. 6/2004 è stato introdotto l'istituto dell'amministrazione di sostegno e, secondo l'interpretazione della giurisprudenza e della principale dottrina, l'interdizione e l'inabilitazione sono divenuti strumenti residuali alla luce della necessità di minor compromissione possibile della capacità del soggetto destinatario della misura di protezione, finalità indicata espressamente nell'art. 1 della l. n. 6/2004 e desumibile altresì dall'insieme delle norme introdotte in materia di amministrazione di sostegno (artt. 404 e 409 c.c.). Il principale problema interpretativo della nuova disciplina è stato, pertanto, delimitare l'ambito di applicazione dei diversi istituti di protezione, in primis, di interdizione e amministrazione di sostegno, atteso che sempre minor applicazione ha avuto l'istituto dell'inabilitazione.  

Leggi dopo