Bussola

Fondo patrimoniale: costituzione e pubblicità

21 Marzo 2017 |

Sommario

Inquadramento | Natura giuridica | Effetti | I soggetti | La forma | Il tempo | La pubblicità |

 

L'atto costitutivo del fondo patrimoniale è il negozio giuridico per effetto del quale determinati beni (immobili, mobili registrati e titoli di credito) vengono destinati a far fronte ai bisogni della famiglia, assoggettandoli a precisi vincoli di inalienabilità ed inespropriabilità (art. 167 c.c.). Il fondo patrimoniale può essere costituito dai coniugi (solo con atto fra vivi) o da un terzo (con atto fra vivi o con testamento), prima o durante il matrimonio; naturalmente, poiché presupposto essenziale del fondo patrimoniale è il matrimonio, finché il matrimonio non sarà celebrato la costituzione del fondo non produce effetti. L'atto costitutivo del fondo può prevedere anche il trasferimento della proprietà dei beni vincolati, per cui oltre alla costituzione del vincolo di destinazione, si produrrà anche l'effetto traslativo; di conseguenza dovranno essere rispettate tutte le prescrizioni formali e sostanziali a ciò necessarie. Della costituzione del fondo deve essere data pubblicità mediante l'annotazione a margine dell'atto di matrimonio (artt. 162 e 163 c.c.) e, laddove abbia ad oggetto beni immobili, anche attraverso la trascrizione nei registri immobiliari (art. 2647 c.c.). Inoltre, se l'atto costitutivo del fondo determina anche il trasferimento di diritti reali, deve ...

Leggi dopo