Bussola

Femminicidio

Sommario

Inquadramento | Lo stalking | I nuovi reati introdotti dalla l. 69/2019 | La violenza sessuale aggravata | La corsia preferenziale nelle indagini preliminari e nel processo | Obbligo di informare la vittima sulla misura cautelare | Obbligo di notifica dell'esito dell'indagine | L'audizione protetta della vittima | Il patrocinio della vittima a spese dello Stato | L'ammonimento per lo stalking e per le lesioni volontarie lievissime e le percosse | Permesso di soggiorno per vittime di violenza domestica |

 

Il fenomeno sociale della violenza di genere è stato affrontato dal legislatore in un primo momento con l'emanazione del d.l. 23 febbraio 2009, n. 11, convertito in l. 23 aprile 2009, n. 38 (normativa che ha, tra l'altro, introdotto il reato di stalking), poi con la l. 1° ottobre 2012, n. 172 (che ha riformato il reato dell'art. 572 c.p.), poi con il d.l. 1° luglio 2013, n. 78, convertito in l. 9 agosto 2013, n. 94 (che ha operato la miniriforma del reato dell'art. 612- bis c.p.), poi con il d.l. 14 agosto 2013 n. 93 convertito in l. 15 ottobre 2013 n. 119 (che ha, tra l'altro rafforzato la posizione processuale della vittima di reato e modificato il regime della audizione protetta), e da ultimo con la l. 19 luglio2019 n. 69, pubblicata in G.U., serie generale, 25 luglio 2019, n. 173, conosciuta mediaticamente come Codice rosso, e che ha introdotto nuovi reati e dettato disposizioni acceleratorie delle indagini preliminari.

Leggi dopo