Bussola

Deontologia dell’avvocato di diritto di famiglia

26 Febbraio 2019 | ,

Sommario

Inquadramento | La legge forense | Il codice deontologico forense | Il codice deontologico forense e il diritto di famiglia | L'avvocato familiarista e i minori | Casistica |

 

Quando si parla di deontologia, ci si riferisce al complesso di regole di condotta che devono essere rispettate nell'esercizio dell'attività professionale. Tali regole attengono al diritto, all'etica e alla prassi forense e giudiziaria. Prima della legge n. 247/2012, che ha riformato la professione forense, era ampio il dibattito sulla natura delle norme deontologiche; pur essendo state considerate in passato soprattutto come espressione di precetti morali, esse di fatto, hanno assunto a tutti gli effetti valore di norme giuridiche facendo integralmente parte dell'ordinamento giuridico professionale. La deontologia è dunque il punto di riferimento a cui gli avvocati che esercitano la «bellissima e sovrana e tra le arti libere» (Tacito, Annales) debbono rapportarsi per garantire il corretto svolgimento della loro professione. La deontologia è argomento di primaria importanza perché l'esercizio della difesa è il mezzo di attuazione di diritti a rilevanza costituzionale e ha funzione sociale. La responsabilità sociale degli Avvocati impone loro di essere difensori del diritto anche fuori dal processo; il codice deontologico degli avvocati europei nel definire la mission degli avvocati affida loro questo ruolo «Il compito dell'avvocato, a prescindere dal fatto che difenda una pers...

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento

News

News

Su Deontologia dell’avvocato di diritto di famiglia

Vedi tutti »

Focus

Focus

Su Deontologia dell’avvocato di diritto di famiglia

Vedi tutti »