Bussola

Comunione tacita familiare

Sommario

Introduzione | Costituzione, oggetto e forma | Disciplina | ...E impresa familiare | Casistica |

 

La comunione tacita familiare è un istituto tradizionalmente connotato da una logica assistenziale; esso, pur avendo origini antiche, ha trovato una regolamentazione solo con il codice civile del 1942, all'art. 2140 c.c., ove era stabilito che le comunioni tacite familiari nell'esercizio dell'agricoltura fossero regolamentate dagli usi. La riforma del diritto di famiglia del 1975 ha abrogato l'art. 2140 c.c., stabilendo pur sempre all'ultimo comma dell'art. 230- bis c.c. (dedicato all'impresa familiare) che dette comunioni tacite siano regolate dagli usi «che non contrastino con le precedenti disposizioni». Tale previsione ha comportato l'attrazione della comunione tacita familiare nell'alveo della disciplina dell'impresa familiare, senza peraltro un'immedesimazione in essa. La comunione tacita familiare continua dunque ad essere operativa, ancorché occorra compiere un giudizio di compatibilità della disciplina consuetudinaria in essere con i principi introdotti dalla riforma.

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento

Le Bussole correlate >