Bussola

Assenza, scomparsa e morte presunta

Sommario

Inquadramento | Scomparsa | Assenza | Morte presunta | Casistica |

 

La scomparsa della persona fisica, ossia il suo cessare di essere presente nel luogo di ultimo domicilio o di ultima residenza, è l’evento preso in considerazione nella disciplina normativa degli istituti della semplice scomparsa (art. 48 c.c.), dell’assenza (artt. 49 ss. c.c.) e della morte presunta (artt. 58 ss. c.c.). La scomparsa in senso lato, quando accompagnata dalla mancanza di notizie, dà luogo ad uno stato di incertezza circa l’esistenza in vita della persona; si rende dunque necessario tutelare gli interessi dello scomparso (se vivo), dei suoi presunti eredi (se morto) e dei terzi, titolari di situazioni personali e patrimoniali in cui lo scomparso sia parte, nonché l’interesse pubblico alla regolare gestione dei beni e alla protezione delle situazioni familiari. L’ordinamento interviene dapprima in misura limitata, prevedendo la possibilità di assumere misure conservative a tutela del patrimonio dello scomparso; permanendo la mancanza di notizie, legittima i presunti eredi ad entrare in possesso dei suoi beni, previa dichiarazione di assenza, ed infine perviene ad una sistemazione definitiva dei rapporti che allo scomparso fanno capo, ancorché non irrevocabile, potendo risultare la presenza in vita dell’interessato.  

Leggi dopo