News

Separazioni e divorzi: prosegue anche a Brescia la trattazione a distanza

In piena crisi epidemiologica, in particolare il 17 aprile 2020, il Presidente del Tribunale di Brescia e il Presidente del Consiglio dell’Ordine avevano sottoscritto un protocollo per la trattazione di separazioni consensuali e divorzi a domanda congiunta senza celebrazione dell’udienza. Il Presidente della Sezione Famiglia, facendo seguito alla conversione del d.l. n. 34/2020 ad opera della l. n. 77/2020, ritiene che tale prassi sia tuttora praticabile.

 

Con il decreto in oggetto, ha dunque provveduto alla fissazione di una data di riferimento in sostituzione dell’udienza per avviare la procedura concordata. Per le dichiarazioni che dovranno essere rese dalle parti, è disponibile sul sito dell’Ordine un apposito modulo da compilare. Entro 5 giorni prima della data fissata, le parti dovranno presentare gli atti previsti dal protocollo (tra cui la conferma delle intenzioni di parte come indicate nel ricorso e della rinuncia a comparire) ed eventualmente la richiesta di trattazione orale.
Il Presidente invita i difensori ad indicare tra le prime righe dell’atto la data del matrimonio, il Comune, la data e il numero di trascrizione, evidenziando in caso di divorzio se si tratti di matrimonio concordatario o solo civile. Gli avvocati sono inoltre invitati a controllare che l’oggetto prescelto corrisponda al matrimonio da sciogliere e a segnalare eventuali errori, previa verifica del nome delle parti e dei codici fiscali.
Infine, nell’atto dovrà essere indicata anche l’eventuale rinuncia ai termini per impugnazione in modo da rendere più celere la comunicazione della sentenza di divorzio al PM per il passaggio in giudicato.

Leggi dopo