News

Nuovo decreto legge sull’emergenza Covid-19: le misure sul sistema giustizia

Proroga rinvio udienze. In particolare, viene prorogato al 15 aprile p.v. il rinvio delle udienze e la sospensione dei termini nei processi civili e penali su tutto il territorio nazionale (già indicato nel precedente decreto dello scorso 22 marzo) con le eccezioni previste dal precedente d.l. 11/2020 anche in materia di processi “familiari”. Sospesi anche, sempre fino al 15 aprile, i termini di durata massima delle misure cautelari e il corso della prescrizione.

 

Notifiche telematiche. Inoltre, a contrasto dell’emergenza epidemiologica del nostro Paese, possono essere eseguite le notificazioni e le comunicazioni in ambito penale esclusivamente per via telematica, consentendo a tutti gli uffici giudiziari l’accesso al Sistema di Notificazioni e Comunicazioni telematiche penali. E per far fronte al notevole carico di lavoro delle cancellerie per le comunicazioni e notificazioni dei provvedimenti di rinvio, è stata disposta una generale domiciliazione presso il difensore di fiducia dell’imputato e di tutte le parti private.

 

Sostegno ai magistrati onorari. Infine, a sostegno della magistratura onoraria vengono estese misure simili a quelle previste per i lavoratori autonomi, attraverso un contributo pari a 600 euro mensili per un massimo di 3 mesi, calcolato sulla base del periodo effettivo di sospensione dell’attività.

 

Leggi dopo