News

La mancanza della qualità di erede all’apertura della successione non impedisce agli altri coeredi di attribuirgli una quota

 

La mancanza della qualità di coerede al momento dell'apertura della successione non impedisce agli altri coeredi, nell’esercizio della loro autonomia negoziale, di pattuire lo scioglimento della comunione ereditaria attribuendogli una quota della stessa, avendo con ciò dato luogo non ad una vera e propria divisione ma ad un contratto plurilaterale, comunque vincolante ed efficace fra i contraenti.

Leggi dopo