Giurisprudenza commentata

Trascrizione tardiva del matrimonio concordatario: il soggetto leso può esperire azione di nullità

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni | Guida all'approfondimento |

 

Nell'ipotesi di trascrizione tardiva del matrimonio canonico, intervenuta oltre i cinque giorni successivi alla celebrazione delle nozze, su pronuncia del tribunale che l'ha disposta in seguito a ricorso camerale di uno solo dei nubendi, può un soggetto terzo, che si ritenga leso da detto atto, tutelare i propri interessi patrimoniali e non, proponendo azione di nullità della trascrizione?

Leggi dopo