Giurisprudenza commentata

Rilevanza penale della condotta dell’affidatario in caso di disciplina del diritto di visita troppo generica

16 Marzo 2018 |

Cass. pen.

Diritto di visita

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni | Guida all'approfondimento |

 

La Corte di Cassazione si è espressa sulla tenuta motivazionale di una pronuncia con la quale si era giudicato come elusivo, e dunque penalmente rilevante ai sensi dell'art. 388, comma 2, c.p., il comportamento meramente omissivo tenuto dall'imputata in un caso in cui, data la vaghezza e genericità del provvedimento presidenziale, non fosse dato comprendere il limite di esigibilità del comportamento richiestogli.

Leggi dopo