Giurisprudenza commentata

È reato accedere abusivamente al profilo Facebook del coniuge senza il suo consenso

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

La circostanza di conoscere le credenziali di accesso al social del coniuge, in quanto fornite da quest'ultimo, non equivale ad un'autorizzazione implicita da parte del titolare stesso di poter accedere al sistema informatico.

Leggi dopo