Giurisprudenza commentata

Omicidio del convivente: no all'applicazione dell'aggravante ex art. 577, comma 2 c.p.

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni | Guida all'approfondimento |

 

La Cassazione si pronuncia sull'applicabilità dell'aggravante di cui all'art. 577, comma 2, c.p., anche quando il reato è commesso in danno del convivente more uxorio.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >