Giurisprudenza commentata

La discontinuità delle condotte vessatorie non esclude la consumazione del reato di maltrattamenti

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni | Guida all'approfondimento |

 

Le questioni giuridiche esaminate dalla Suprema Corte sono due: da un lato, la sussistenza del delitto di maltrattamenti in presenza di condotte vessatorie alternate a momenti di vita ordinaria nell'ambito familiare; dall'altro, l'eventuale concorso di reati tra maltrattamento e violenza sessuale.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >