Giurisprudenza commentata

L’adempimento tardivo o parziale non impedisce l’emissione dell’ordine di pagamento diretto ex art. 156 c.c.

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni | Guida all’approfondimento |

 

La domanda avanzata ex art. 156, comma sesto, c.c., può ritenersi fondata in caso di generico pericolo nel ritardo del pagamento dell’assegno di mantenimento o è necessario un preciso inadempimento per alcune mensilità da parte dell’obbligato?

Leggi dopo

Le Bussole correlate >