Giurisprudenza commentata

Il convivente more uxorio può opporsi al decreto di archiviazione e ricorrere per cassazione

20 Luglio 2016 |

Cass. pen.

Convivenza

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni | Guida all'approfondimento |

 

Il convivente more uxorio, in caso di decesso della persona offesa in conseguenza del reato, ha diritto a presentare opposizione alla richiesta di archiviazione ex art. 410 c.p.p. e a ricorrere per cassazione avverso il relativo provvedimento. Non sarebbe sorretta da una valida giustificazione razionale un'interpretazione che ritenesse precluso al convivente l'esercizio dei diritti della persona offesa, deceduta per effetto del reato.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >