Giurisprudenza commentata

Assegno divorzile e parametri di quantificazione

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

Il tribunale ha ritenuto che, nell'eventuale determinazione dell'assegno, debba rilevare la capacità della donna di aumentare i propri redditi, il non aver provato, nel corso del giudizio, di aver contribuito alla formazione de patrimonio di famiglia o di quello dell'ex coniuge, e anche la durata del matrimonio, che, nel caso specifico, era stato di neanche nove anni e quindi non certo “di lunga durata”.

Leggi dopo