Giurisprudenza commentata

Anche i comportamenti contrari a lealtà tenuti dopo il divorzio incidono sul diritto all'assegno?

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

Dalla funzione composita assistenziale-perequativa e riequilibratrice dell'assegno deriva la rilevanza dei comportamenti successivi allo scioglimento del matrimonio poiché il principio di libertà e autoresponsabilità che deve improntare anche gli effetti economici conseguenti lo scioglimento del vincolo matrimoniale non può essere unidirezionale.

Leggi dopo