Giurisprudenza commentata

Ai matrimoni omosessuali contratti all'estero va garantito un minimo riconoscimento

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni | Guida all'approfondimento |

 

La vicenda in esame riguarda sei coppie di persone dello stesso sesso, coniugate all'estero, che avevano chiesto il riconoscimento del loro matrimonio in Italia. La registrazione viene rifiutata dall'ufficiale dello Stato civile sulla base del rilievo che l'ordinamento giuridico italiano non consente e non riconosce il matrimonio tra persone omosessuali. I partner ricorrono, quindi, alla Corte Europea dei diritti dell'uomo.

Leggi dopo