Focus

Per un'interpretazione non discriminatoria della norma sull'assegnazione della casa familiare

Sommario

Il quadro normativo | L'origine della normativa attuale | La ratio della norma | Differenze rispetto alla normativa precedente | L'assegnazione nell'applicazione pratica | In conclusione |

 

L'assegnazione della casa familiare è disciplinata dall'art. 337-sexies c.c., secondo cui il godimento della casa familiare è attribuito tenendo prioritariamente conto dell'interesse dei figli. Si tratta di un diritto di godimento tipico in materia di famiglia: l'assegnazione, quindi, non è un diritto reale, non è assimilabile al diritto di abitazione di cui all'art. 1022 c.c. e lascia del tutto invariati i diritti sottostanti...

Leggi dopo

Le Bussole correlate >