Focus

Riforma dell’ordinamento penitenziario: la nuova disciplina dell’esecuzione nei confronti di condannati minorenni

06 Novembre 2018 | ,

Processo penale minorile

Sommario

Il previgente quadro normativo | L'assenza di un ordinamento penitenziario ad hoc | Il nuovo d.lgs. 2 ottobre 2018, n. 121 | Le principali novità: a) regole e finalità dell'esecuzione | Segue: b) esecuzione esterna e misure penali di comunità | Segue: c) disciplina dell'esecuzione | Segue: d) intervento educativo e organizzazione degli istituti penali per minorenni | In conclusione |

 

Il nuovo d.lgs. 2 ottobre 2018, n. 121, emanato in attuazione dell'ampia delega per la riforma dell'ordinamento penitenziario contenuta nella l. n. 103/2017, attua una svolta epocale che va a colmare, di fatto, un vuoto legislativo quarantennale. L'Autore, attraverso una prima analisi della nuova normativa, esamina le principali novità introdotte in materia di esecuzione penitenziaria minorile, alla luce delle peculiarità della condizione dei condannati minori d'età e delle fondamenta create dagli interventi di censura operati negli anni dalla Corte costituzionale in assenza di un concreto riscontro normativo.

Leggi dopo