Focus

Revisione del Regolamento Bruxelles II bis: cosa cambia

Sommario

Abolizione dell'exequatur | La circolazione degli accordi privati sugli status | La scelta del foro e gli accordi sulla giurisdizione | La nuova norma sull'audizione del minore | Minima armonizzazione del procedimento di esecuzione | Il nuovo regime dei provvedimenti provvisori e cautelari | La sottrazione internazionale di minori | Il collocamento in altro Stato membro | In conclusione |

 

Applicabile a partire dal 1° agosto 2022 il nuovo Regolamento Bruxelles II-bis, pubblicato in G.U.U.E. L 178 del 2 luglio 2019 reca con sé molte novità ed in alcune parti recepisce la giurisprudenza della Corte di Giustizia, innovando rispetto al testo attualmente vigente. Frutto di un difficile compromesso, raggiunto dopo tre anni di negoziato governato dalla regola che impone l'unanimità dei consensi tra tutti gli Stati membri ai sensi dell'art. 81(3) TFUE, il regolamento si applicherà a tutti gli Stati dell'Unione europea con l'eccezione della Danimarca.

Leggi dopo