Focus

Maternità surrogata all'estero: la tutela del genitore intenzionale alla luce dei recenti sviluppi giurisprudenziali

Sommario

Lo status filiationis di un minore nato all'estero da maternità surrogata e il contrasto con l'ordine pubblico | “Ordine pubblico”: l'evoluzione nel tempo | Il parere della Corte Europea dei diritti dell'uomo | Maternità surrogata e ordine pubblico: la Cassazione fa un passo indietro | In conclusione |

 

Spesso, nell'ambito di un percorso di maternità surrogata intrapreso all'estero, la posizione del genitore intenzionale non geneticamente connesso al minore, nonché il riconoscimento dei suoi diritti parentali, sono subordinati all'applicazione del limite costituito dall'ordine pubblico, nonché alla mutevolezza dell'interpretazione che, nel tempo, la giurisprudenza ha fornito di questa nozione. L'Autore analizza l'evoluzione del concetto di ordine pubblico alla luce dei nuovi orientamenti giurisprudenziali, ponendo l'accento sulla diversa ricostruzione effettuata rispettivamente dalla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo e dalla Corte di Cassazione.

Leggi dopo