Focus

La tutela dell'incapace che stipula un contratto senza il tutore, il curatore o l'amministratore di sostegno

Sommario

Il contratto sottoscritto dall'incapace | L'annullamento del contratto per incapacità legale | Il vantaggio dell'incapace: le posizioni della dottrina e della giurisprudenza | La sentenza della Cassazione n. 16888/2017 sul beneficiario di amministrazione di sostegno | In conclusione |

 

Un incapace sottoscrive personalmente un contratto, senza l'assistenza del tutore, del curatore o dell'amministratore di sostegno, obbligandosi personalmente e quindi senza ben comprendere le conseguenze legali. A tale posizione si contrappone quella del contraente capace che, colpevolmente o meno, ha consegnato un bene all'incapace e rischia di veder pregiudicato il suo diritto alla controprestazione. Quali tutele sono previste nel bilanciamento dei due interessi?

Leggi dopo

Le Bussole correlate >