Focus

Divorzio breve: una semplificazione complicata

08 Giugno 2015 | , , , Divorzio giudiziale

Sommario

Le novità introdotte dalla Legge 55/2015 | La decorrenza differenziata dei termini per divorziare | Il divorzio breve e la negoziazione assistita | Il destino degli assegni di separazione e divorzio | I giudizi paralleli di separazione e divorzio | Scioglimento della comunione legale | L’opponibilità ai terzi dello scioglimento della comunione e l’entrata in vigore della legge |

 

I componenti del Comitato Scientifico commentano le recentissime novità introdotte dalla Legge 6 maggio 2015, n. 55, mediaticamente rubricata come la legge sul “divorzio breve” ma riguardante, in realtà, da un lato l’abbreviazione dei termini per la presentazione della domanda di scioglimento o di declaratoria di cessazione degli effetti civili del matrimonio (e dunque non l’introduzione di un procedimento abbreviato per ottenere il divorzio) e dall’altro, l’individuazione del momento in cui si scioglie, in presenza di separazione personale, il pregresso regime di comunione legale dei beni. Gli Autori individuano, punto per punto, tutte le criticità della nuova normativa che, frutto di un compromesso raggiunto in sede parlamentare, produrrà notevoli effetti non solo sul divorzio in sé, ma su molti aspetti che riguardano la complessa materia del diritto di famiglia.

Leggi dopo