Focus

Applicabili i Regolamenti UE su rapporti patrimoniali tra coniugi ed effetti patrimoniali tra partner di unioni registrate

Sommario

Considerazioni preliminari. Definizione di un quadro giuridico strutturato e facilmente accessibile in grado di tutelare in egual modo le coppie internazionali. | Ambito di applicazione. Qualificazioni preliminari. | La competenza giurisdizionale e l’opportunità di concentrare davanti ad un’unica autorità giurisdizionale i vari procedimenti | La competenza alternativa e l’introduzione di un margine discrezionale a favore dell’autorità giurisdizionale | Le norme sul diritto applicabile e l’autonomia delle parti | La legge applicabile in mancanza di scelta ai regimi patrimoniali tra coniugi | La legge applicabile in mancanza di scelta agli effetti patrimoniali delle unioni registrate | Il principio del mutuo riconoscimento in tema di libera circolazione delle decisioni, degli atti pubblici e delle trascrizioni giudiziarie | Le questioni poste in materia di rapporti patrimoniali da same sex marriage e same sex registered partnership | Guida all'approfondimento |

 

Applicabili dal 29 gennaio 2019 i due regolamenti riguardanti norme comuni in materia di giurisdizione, legge applicabile, riconoscimento ed esecuzione delle decisioni nel settore dei regimi patrimoniali delle coppie internazionali. Un regolamento concerne i matrimoni (regolamento (UE) 2016/1103 del Consiglio del 24 giugno 2016), mentre l’altro riguarda le unioni registrate (regolamento (UE) 2016/1104 del Consiglio, del 24 giugno 2016). I regolamenti si applicano negli Stati membri che partecipano alla cooperazione rafforzata e riguardano solo i procedimenti avviati, gli atti pubblici formalmente redatti o registrati e le transazioni giudiziarie approvate o concluse in tale data o successivamente.

Leggi dopo